Da lunedì stop ai diesel Euro 4: la Lombardia chiede una proroga al Governo

La centralina dell'Arpa collocata in viale Cattaneo a Como per controllare i livelli di inquinamento in città

La regione Lombardia, assieme al Piemonte, al Veneto e all’Emilia Romagna, ha chiesto al Governo una ulteriore proroga al blocco dei veicoli diesel Euro 4 che avrebbe dovuto iniziare l’11 gennaio. I governatori delle rispettive regioni e i loro assessori all’Ambiente, hanno chiesto – vista l’emergenza sanitaria che è ancora in corso – di spostare il blocco a quando le regioni torneranno bianche, ovvero senza problemi legati alla pandemia. «Le restrizioni al trasporto pubblico e alla mobilità privata e le misure di sicurezza adottate per limitare il contagio risultano incompatibili con un ulteriore intervento restrittivo sulla mobilità individuale», è la posizione delle quattro regioni. Il provvedimento era previsto per lo scorso mese di ottobre e aveva già subito un rinvio all’11 gennaio proprio in seguito alle problematiche legate al Covid-19. Lo stop ai mezzi inquinanti era stato voluto dal Ministero per contrastare l’elevato inquinamento atmosferico particolarmente sentito proprio nelle regioni del nord che ora chiedono la proroga. Decisamente contraria alla richiesta di Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna è invece Legambiente che chiede al Governo di non fare passi indietro. I mezzi dovrebbero fermarsi nei gironi di lavoro dalle 7.30 alle 19.30 nei comuni con più di 30 mila abitanti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.