Dai bolidi alle gare di ciclismo. La svolta di Andrea Sonvico
Sport

Dai bolidi alle gare di ciclismo. La svolta di Andrea Sonvico

Dalle auto più veloci, nei circuiti più importanti, alle gare di ciclismo amatoriale, Mondiale compreso.
È la svolta che ha preso la carriera sportiva di Andrea Sonvico, 34 anni, che dopo anni di carriera nel motorsport ad alto livello (con un titolo di campione Italiano Gran Turismo nel 2011) si è dato al ciclismo, anche se non ha abbandonato le auto, visto che è istruttore Ferrari e Maserati. Domenica Andrea sarà al via della Tre Valli Varesine, prova di qualificazione alla rassegna iridata 2019, organizzata in Polonia.
«Ho scoperto la bici per caso nel 2014 – spiega Sonvico – quando, gareggiando per Ferrari nell’Europeo GT dovevo allenare il fisico per la 24 Ore di Spa: un collega pilota mi ha suggerito di provare con la bicicletta per arrivare a trascorrere oltre due ore in sella. In quel periodo è nato per me un nuovo amore e in luglio ho accettato l’invito a partecipare alla Gran Fondo La Montblanc».
«Dal 2015 ho iniziato con la prima stagione granfondistica amatoriale ed anche con una vera preparazione improntata sulla bici – aggiunge il comasco – Ora difendo i colori di una squadra prestigiosa come il Team De Rosa Santini».
Una carriera che è passata anche dall Mondiale 2018. «Tutto è nato a metà del 2017, quando alla Tre Valli Varesine era stata assegnata la validità di prova di qualificazione per il Mondiale Amatori, che si sarebbe tenuto il 2 settembre 2018 proprio nella città lombarda. L’obbiettivo era quello di entrare nel primo 25% dei classificati e ci sono riuscito».
«Non avevo tenuto conto però che il mio lavoro di istruttore Ferrari mi avrebbe tenuto lontano dalla bici per 50 giorni – spiega ancora Sonvico – Sono tornato in sella a metà luglio ed è stata una dura rincorsa per ritrovare la condizione per il Mondiale, che comunque è andato bene: mi sono classificato tra i primi 100 ciclisti amatori, di tutto il mondo, esattamente al 98° posto, e per me è stato motivo di orgoglio».
Il prossimo impegno, come detto, nel weekend, quando Andrea Sonvico sarà al via della Tre Valli Varesine, che assegnerà il pass iridato per il prossimo anno. «Non lo nascondo: l’obiettivo è la qualificazione ai Mondiali in Polonia del 2019», conclude.

6 Ott 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto