Dalle Fondazioni subito 400mila euro per il rilancio della cultura

Martino Verga e Michela Prest

Martino Verga: «In ginocchio tante associazioni. Contributi fondamentali per ripartire»

Il focus 2021 degli “Emblematici Provinciali”, a sostegno di iniziative rilevanti per il territorio, è proprio sul rilancio delle attività culturali.
Fondazione Cariplo ha scelto di proseguire la collaborazione con le Fondazioni di Comunità per la promozione degli interventi. I fondi destinati complessivamente dalla Fondazione ammontano a 5 milioni 200mila euro. Ogni territorio può poi contare sulla competenza e professionalità delle Fondazioni comunitarie. Per la provincia di Como, il bando prevede un budget totale di 400mila euro, finalizzato a promuovere progetti definiti appunto “emblematici”, ovvero iniziative in grado di produrre un impatto significativo sulla qualità della vita della comunità e sulla promozione dello sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio di riferimento.
I settori di intervento riguardano: Arte e Cultura, Servizi alla Persona, Ambiente e Ricerca scientifica e Tecnologica.
I progetti finanziati possono riguardare anche la crescita e l’inserimento attivo dei giovani nella comunità. Per l’edizione 2021 verranno inoltre sostenute iniziative finalizzate a rilanciare le attività culturali locali, anche in una logica di promozione territoriale.

Per essere finanziati, i progetti dovranno essere ideati, gestiti e realizzati in partenariato, nella prospettiva di riattivare i settori delle cosiddette “performing arts”, riavvicinare il pubblico allo spettacolo dal vivo. I bandi sono «occasione per la ripartenza di tutta la comunità attorno ad alcuni progetti trainanti, che sappiano aggregare e attivare energie e competenze, creando coesione e valore per le persone e il territorio. Oggi più che mai abbiamo bisogno di comunità forti» commenta Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo.

«Anche nella nostra provincia, la pandemia ha aggravato i problemi sociali e messo in ginocchio le associazioni che si occupano di cultura. Questi contributi sono quindi fondamentali per aiutare la nostra comunità a ripartire», fa eco Martino Verga, presidente della Fondazione comunitaria comasca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.