Dalle scuole ai giardini a lago, vertice sulla sicurezza

Oggi tra l’assessore Iantorno e la polizia locale
Sicurezza all’ordine del giorno, oggi, in un faccia a faccia in programma tra l’assessore Marcello Iantorno e i vertici della polizia locale.
«I temi sul tappeto sono tanti e, a partire da questo primo incontro, cominceremo ad affrontarli con proposte concrete di intervento – dice l’esponente della giunta cittadina – All’attenzione naturalmente c’è anche l’area dei giardini a lago e del Monumento ai Caduti».
Bocciata l’ipotesi della cancellata, la protezione del Monumento – costantemente bersagliato
 da vandali e teppisti – resta indubbiamente un tema caldo sul quale lavorare. Una questione che si inserisce nel discorso più ampio della sicurezza ai giardini a lago. «Il problema è stato recentemente sollevato anche in consiglio comunale – sottolinea l’assessore comunale alla Sicurezza, Marcello Iantorno – con un particolare riferimento alla videosorveglianza».
«Da tempo esiste un sistema di videosorveglianza che interessa diverse zone della città – continua l’esponente della giunta di Palazzo Cernezzi – Gli apparecchi installati sono tutti attivi e perfettamente funzionanti e al momento non è previsto un incremento del numero di telecamere. Per la sorveglianza e la sicurezza dell’area dei giardini a lago ci sono comunque alcune proposte interessanti sul tavolo e andremo subito a valutarle per scegliere la strategia migliore di intervento».
La riunione di oggi al comando della polizia locale sarà una prima occasione di confronto. «Ho convocato il vertice partendo dalla vicenda dello skater minorenne che avrebbe avuto un problema con i vigili – dice Iantorno – Dall’analisi di questa vicenda, allargheremo poi il confronto alla sicurezza in generale. I temi sul tappeto sono tanti e cominceremo ad analizzarli».
Tra i principali punti all’ordine del giorno, l’attenzione alla sicurezza sulle strade e nelle scuole. «Abbiamo in programma un lavoro ampio su più fronti – dice l’assessore – Tra i primi progetti da organizzare, quello che prevede una significativa presenza nelle scuole. Sul fronte della sorveglianza più in generale, invece, dopo questo primo incontro continueremo con una programmazione serrata del lavoro, in modo da annunciare al più presto iniziative concrete e risposte alle esigenze dei cittadini. C’è la volontà di partire subito con progetti e interventi operativi»

Anna Campaniello

Nella foto:
Tra le zone in cui bisogna ripristinare la sicurezza figurano senz’altro i giardini a lago

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.