Dan Corneliusson a Como, festa e cena con gli ex compagni

Maccoppi Corneliusson

Un momento di festa voluto dal Como 1907 allo stadio Sinigaglia in onore di Dan Corneliusson. L’attaccante svedese, protagonista con gli azzurri in serie A negli anni ‘80, in questi giorni era infatti in vacanza in Italia e ne ha approfittato per fermarsi nella nostra città.
Dopo aver incontrato i tifosi, ieri sera ha cenato con gli ex compagni di squadra, quelli che con lui furono protagonisti degli anni più belli del club di via Sinigaglia. Prima, però, un incontro allo stadio Sinigaglia, con l’attuale società che gli ha voluto regalare una maglia con il numero 11, quello che indossò tra il 1984 e il 1989.
A fare gli onori di casa l’amministratore del club Dennis Wise, che ha portato il suo saluto: «È per me un onore incontrare le leggende del Como – sono state le sue parole – siamo felici di vedere personaggi del club che hanno fatto qualcosa di incredibile. Lo stesso speriamo di fare noi con questa società. Quando vorrete sarete sempre nostri ospiti e speriamo di vedervi presto per le nostre partite sugli spalti dello stadio Sinigaglia».
Oltre al festeggiato erano infatti presenti personaggi del passato della squadra come mister Ottavio Bianchi, Enrico Todesco, Stefano Maccoppi, Salvatore Giunta, Marco Sinigaglia, Giovanni Invernizzi, Oreste Didonè, Silvano Fontolan, Giancarlo Centi e Giuseppe Butti.
«Quelli a Como sono stati gli anni più belli – ha sottolineato Corneliusson – e sono grato ai tifosi che continuano a volermi bene e a ricordarmi con grande simpatia. Non posso che augurare il meglio alla squadra».
L’affetto per l’ex giocatore – che ai primi di ottobre ha compiuto 60 anni – è rimasto intatto. I tifosi continuano ad avere nel cuore l’attaccante, la cui esperienza sul Lario fu purtroppo caratterizzata da una serie di infortuni. Erano i tempi in cui il calcio italiano era il primo al mondo e in cui personaggi importanti accettavano anche le offerte delle cosiddette “provinciali”. Corneliusson, infatti, prima di venire nel Como aveva vinto due titoli svedesi e una Coppa Uefa con il Goteborg e, nel 1983, un campionato tedesco con la maglia dello Stoccarda. Dan arrivò subito dopo la promozione in A nel 1984 e lasciò il Lario nel 1989, al termine del torneo chiuso con la retrocessione degli azzurri in serie B. I compagni d’attacco furono prima Moreno Morbiducci, poi il compianto Stefano Borgonovo e infine Salvatore Giunta. Il suo bilancio con la divisa del Como è di 118 presenze e di 18 gol.

Nella foto in alto da sinistra, Salvatore Giunta, Giuseppe Butti, Stefano Maccoppi e Dan Corneliusson

Dennis Wise con Dan Corneliusson

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.