De Sfroos, in febbraio grande ritorno al Forum

Presto ospite di Etv
Il menestrello farà il bis ad Assago dopo il successo del 2009. In uscita l’antologia
Nemmeno il tempo di chiosare l’anno delle meraviglie con l’atteso “Best of”, che dall’entourage di Davide Van De Sfroos (nella foto Baricci, durante un live del 2009) arriva un primo grande annuncio per la prossima stagione live. Dopo l’invasione dei dodicimila “desfan” nel 2009, il Forum di Assago si prepara ad accogliere per una seconda volta il menestrello lariano e la ciurma di Yanez.
Il celebre palco, che nei prossimi giorni ospiterà artisti internazionali del calibro di Bob Dylan , Mark Knopfer, Paul McCartney e dei Red Hot Chili Peppers, sabato 25 febbraio si inchinerà nuovamente alle canzoni in dialetto di De Sfroos.
Già da oggi i tagliandi per l’atteso evento di cui si vociferava da mesi si possono acquistare al costo di 35 euro, compresi diritti di prevendita, su Ticketone, la nota biglietteria online. Martedì 15 novembre, invece, arriverà nei negozi il cofanetto con le più belle canzoni di Davide.
Un doppio cd con 27 brani tratti da Bréva e Tivàn del 1999, E semm partii del 2001, Akuaduulza del 2005, Pica! del 2008 e Yanez dello scorso marzo. Entrambi i dischi conterranno un inedito registrato in versione casalinga: Foglie il primo, Lettera da Marte il secondo. Il primo “Best of” della brillante carriera dell’artista lariano regalerà anche un dvd, con i retroscena raccolti dai concerti di quest’anno, diviso in 5 capitoli: Fronteretro, Onde su onde, Glottologia, Dettagli e I musicanti. Un primo assaggio di questi video, ancora tutti da scoprire, verrà trasmesso in anteprima nel corso di Etg, il telegiornale di Etv, nei prossimi giorni.
Giovedì 17 novembre, Davide Van De Sfroos sarà poi ospite del Dariosauro, il settimanale di approfondimento condotto da Dario Campione, sempre su Etv, alle 23. L’annuncio del concerto al Forum, anche se non esistono comunicazioni ufficiali, fa però già capire che almeno per il prossimo anno Davide non concederà il bis all’Ariston. L’esperienza di Sanremo è stata tanto folgorante quanto logorante; lo stesso artista aveva più volte fatto intendere che una sua seconda apparizione al Festival avrebbe anche potuto attendere. Ma non è detto che Morandi non gli chieda di “restare uniti”. Squadra che vince non si cambia.

Maurizio Pratelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.