De Sfroos, si avvicina il live al Sociale

De Sfroos_ph Enza Procopio (3)_b

Venerdì esce la ripubblicazione di “Manicomi” (MyNina / Artist First), primo storico album dei De Sfroos, in occasione del suo 25° anniversario. “Manicomi” sarà disponibile in formato CD e deluxe/limited edition (doppio vinile + CD) nei negozi tradizionali, oltre che su tutte le piattaforme streaming e in digital download.  
Il cofanetto deluxe/limited edition è disponibile anche in versione autografato su https://musicfirst.it/750-de-sfroos-manicomi. Da domani i De Sfroos terranno alcuni live commemorativi e di presentazione di questa loro rentrée. Si parte al Boschetto del Parco Ciani a Lugano domani alle 18 (in caso di pioggia l’evento si terrà allo Studio Foce con un doppio appuntamento ore 18 e ore 21), ingresso libero previa prenotazione su http://prenota.lugano.ch/.
Venerdì 25 tappa a Bergamo, allo spazio Polaresco. Ulteriore tappa sabato a Brescia alla Distilleria Molloy e poi l’atteso live al Sociale di piazza Verdi a Como domenica 27 settembre alle 18 – biglietti disponibili in prevendita sul circuito interno del teatro https://biglietteria.aslico.org/home.aspx. “Manicomi” contiene 15 brani rimasterizzati, presso gli studi della RSI Radiotelevisione svizzera, che ci faranno rivivere le storie dei celebri personaggi come Anna, Lo Sconcio, Zia Luisa, Nonu Aspis e tanti altri…
Immagini e storie di figure, in parte realistiche e in parte cinematografiche, che offrono ancora oggi importanti spunti di riflessione su delicate tematiche, quali ad esempio il trascorrere del tempo, la guerra, il disagio psichico, la rivalsa dei diversi, la vendetta degli screditati.
Nelle canzoni che compongono il disco emerge quello che era lo stile tipico dei De Sfroos, che si contraddistinguevano anche per l’uso naturale del dialetto come grande stimolo antropologico ed emotivo, per molti considerato invece come una sfida coraggiosa o una limitazione. Il disco è dedicato a Marcu De La Guasta (Marco Pollini), uno degli storici componenti della band venuto a mancare nel 2017.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.