Delegazione russa in ospedale a San Fermo

SANITÀ D’ECCELLENZA
Oltre mille interventi all’anno, poco più della metà dei pazienti provenienti dal pronto soccorso. La traumatologia del Sant’Anna fa scuola in campo chirurgico. Ieri, nel presidio di San Fermo è giunta una delegazione russa, che ha trascorso la giornata in sala operatoria per assistere al lavoro degli specialisti di via Ravona. La visita prosegue anche oggi. Da San Pietroburgo sono giunti a Como Yury Refitskiy, primario di traumatologia dell’Istituto “Dzhanelidze” e il collega Alexander Tsed, dirigente medico nella stessa struttura. Gli specialisti russi sono interessati ad approfondire alcune tecniche operatorie e i percorsi legati all’attività del pronto soccorso. «Il centro di traumatologia del Sant’Anna sta diventando un punto di riferimento», ha sottolineato con soddisfazione il primario, Vincenzo Zottola.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.