Degrado e barriere, cimitero “vietato” ad anziani e disabili

Gradini, impedimenti, crepe e calcinacci ovunque nel camposanto “nobile” della città
Avete cari al cimitero Monumentale di via Regina a Como? Occhio a dove mettete i piedi. Oggi, giorno che la Chiesa dedica alla commemorazione dei defunti, il camposanto “nobile” di Como sarà frequentato da molte persone. Così in tanti potranno rendersi conto di una situazione limite che colpisce perché riguarda un luogo consacrato al raccoglimento e alla preghiera, che meriterebbe un livello di decoro assai maggiore.
Le foto lo documentano in modo impietoso: selciati sconnessi, crepe

, calcinacci e poi infiltrazioni d’acqua, incuria, segni del tempo, forse anche le vibrazioni della vicina ferrovia con i treni diretti a Lugano e a Milano che sfrecciano a velocità considerevoli provocando a ogni passaggio microsismi di cui la struttura inevitabilmente risente. E ad aggravare ulteriormente l’assenza pressoché totale di ausili per chi ha difficoltà di deambulazione, come purtroppo accade a molti anziani e ai disabili. Le barriere architettoniche sotto forma di gradinate sono ovunque.
In merito, non ha ancora avuto risposta l’interrogazione presentata in Comune nel luglio scorso dai consiglieri comunali Marco Butti, Mattia Caprile, Augusto Giannattasio e Massimo Serrentino, in cui si chiedevano espressamente l’abbattimento delle barriere architettoniche del Monumentale e l’installazione di un apposito corrimano all’ingresso del camposanto. Si chiedeva altresì di intervenire per la manutenzione dell’ascensore e del campo “H” e di risolvere un problema specifico riguardante i disabili, che possono entrare da un apposito cancello, tranne la domenica, perché risulta chiuso. «Ci eravamo mossi su segnalazione di alcuni anziani e abbiamo presentato l’interrogazione. Che finora non ha avuto risposta, anche se mi risulta che il progetto per il corrimano sia già pronto a Palazzo Cernezzi», commenta Butti.
Oggi, il Monumentale ospita, alle 10, la cerimonia solenne in ricordo dei defunti, con deposizione delle corone e l’onore ai Caduti alla presenza delle principali autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche. A seguire, la messa.

Nella foto:
Buche e crepe al Monumentale (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.