Delitto di Mozzate, l’amico faceva il “palo” fuori dall’auto

alt Il delitto alla stazione di Mozzate
È la nuova ipotesi al vaglio. Affidato intanto l’incarico per l’autopsia

(m.pv.) È stato affidato ieri mattina l’incarico per l’autopsia sul corpo di Lidia Nusdorfi, la 35enne brutalmente uccisa a coltellate sabato sera mentre camminava lungo il sottopassaggio della stazione ferroviaria di Mozzate.
Accusato del delitto l’ex compagno della donna, il 29enne pasticciere albanese, Dritan Demiraj, che avrebbe ucciso per gelosia. Ad eseguire l’esame autoptico sarà l’anatomopatologo del Sant’Anna, Giovanni Scola. A lui il compito di chiarire che tipo di lama è

stata usata nell’agguato, l’altezza e la direzione da cui sono stati inferti i colpi, il numero delle ferite mortali e anche in quanto tempo è sopraggiunto il decesso.
Elementi che serviranno come ulteriore riscontro rispetto a quanto è emerso dalle immagini registrate dalla telecamera posta nel sottopassaggio che ha immortalato tutto l’accaduto. Il giudice delle indagini preliminari, nel frattempo, ha convalidato l’arresto e disposto la permanenza in cella di Demiraj che ha preferito non parlare, contrariamente a quanto fatto domenica scorsa davanti ai carabinieri. È stato invece scarcerato il suo datore di lavoro, che avrebbe riferito di non sapere che il suo dipendente avesse ucciso la ex compagna, accettando di “coprirlo” solo perché il 29enne gli aveva detto che rischiava di perdere l’affidamento dei due figli.
Rimane sempre da chiarire, infine, il ruolo delle persone che erano in auto con Dritan – tra cui l’attuale compagna più un secondo uomo albanese – e che lo seguirono fino alla stazione dopo essere partiti da Rimini. Pare che la donna, 36 anni, abbia riferito che i due, durante il viaggio, parlassero tra loro in albanese. Una volta a Mozzate, lei sarebbe rimasta in auto, mentre il secondo uomo avrebbe atteso all’esterno dell’auto il ritorno del killer. Una sorta di palo per l’amico? Lo stabiliranno le indagini.

Nella foto:
Il corpo della povera vittima portato via dal sottopassaggio della stazione di Mozzate (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.