Diga chiusa, oggi la posa del primo micropalo

altProseguono verifiche e test sul tondello che ospiterà l’opera di Libeskind
La diga foranea è chiusa e oggi il macchinario montato su un trattore e in grado di effettuare i carotaggi inizierà a posare uno dei 13 micropali di fondazione necessari per sorreggere “The Life Electric”, il monumento che Daniel Libeskind e gli Amici di Como regalano alla Città di Volta. Ieri sono state effettuate le prime prove di carico, ovvero le verifiche di staticità, sul tondello finale che ospiterà l’opera da 11 tonnellate. Tecnicamente la prova, prevista dalle normative sull’edilizia stabilisce che sia inserito un palo di circa 30 metri nel tondello della diga.

Una fase di lavori della durata di circa 5 giorni. Il palo dovrà raggiungere lo strato fangoso del Lario e verificare la tenuta al peso del monumento.
Macchinari e materiali sono arrivati lunedì pomeriggio e da ieri gli operai hanno allestito il cantiere e trasportato i pali al culmine del molo.
I lavori sono a carico dall’associazione “Amici di Como” ovvero del gruppo di imprenditori che ha deciso di sostenere le spese per la realizzazione dell’opera. L’obiettivo è inaugurare “The Life Electric” per l’avvio di Expo. È una corsa contro il tempo.
Nessuna novità invece sul fronte politico. Lunedì, infatti, in consiglio comunale a Palazzo Cernezzi si è dibattuta la mozione presentata dal capogruppo di Adesso Como, Alessandro Rapinese, contro il monumento. Il voto è stato però rimandato alla prossima seduta. Prosegue intanto la raccolta firme per sostenere il referendum sull’opportunità di installare “The Life Electric” sulla diga. Il modulo può essere firmato all’ufficio anagrafe di Palazzo Cernezzi da tutti i maggiorenni residenti a Como. Perché la consultazione sia effettivamente indetta servono circa 4mila firme.

Nella foto:
La diga foranea chiusa per le verifiche di stabilità del tondello e la posa del primo dei 13 micropali che dovranno sostenere il monumento di Libeskind “The Life Electric”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.