Discarica a cielo aperto nell'ex Ticosa

Rifiuti nell'area ex Ticosa

Ombrelli, rifiuti, soprattutto decine e decine di bottiglie di vetro. L’area dell’ex Ticosa davanti alla Santarella è stata trasformata nel giro di poche settimane in una discarica a cielo aperto.

Palazzo Cernezzi, con l’assessore Elena Negretti in prima linea, dal 7 novembre scorso aveva messo in campo un’operazione di pulizia dell’area con pochi precedenti.

Prima l’intervento con la polizia locale, per invitare i senzatetto a lasciare quei rifugi di fortuna e sbarrare tutti gli accessi della Santarella. Poi, ruspe e giardinieri per disboscare quella che era diventata un’unica selva di rovi e robinie. Un’opera di pulizia molto apprezzata dai comaschi.

Peccato che il malcostume di utilizzare l’area come una discarica non sia terminato. L’immagine che pubblichiamo a fianco parla da sola.
Decine e decine di bottiglie di birra e superalcolici lanciate al di là della rete metallica che delimita l’area.

Qualcuno ha infine pensato di gettare davanti alla Santarella anche un paio di ombrelli, che evidentemente non erano più utilizzabili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.