Dolfin, obiettivo Giochi paralimpici

Marco Maria Dolfin_Ph Fabio Oriani

I Giochi paralimpici di Tokyo nel mirino. L’obiettivo stagionale è ottenere il pass per la manifestazione a cinque cerchi in Giappone dopo la partecipazione nel 2016 all’evento di Rio de Janeiro.
Marco Maria Dolfin, classe 1981, nuotatore della Briantea84, è sceso nuovamente in vasca a distanza di tre settimane dalla competizione che di fatto aveva aperto la stagione natatoria (Campionati italiani invernali a Lignano Sabbiadoro del 27-28 febbraio scorso).
Alla Piscina Lamarmora di Brescia (vasca 50 metri) ha partecipato alla tappa di qualificazione agli Assoluti Estivi Finp (Federazione italiana nuoto paralimpico).
Dolfin ha conquistato la medaglia di bronzo nella classifica generale con il tempo di 1’45″92 e una settimo posto nella classifica generale dei 50 stile libero S6 chiusi a 36″87.
«Non ci aspettavamo grandi riscontri cronometrici perché con il mio tecnico Alessandro Pezzani abbiamo scelto di lavorare per i successivi appuntamenti – ha commentato Marco Maria Dolfin – A Brescia tenevamo ad essere presenti per riprendere la regolarità delle competizioni, fare delle prove. In generale è andata bene, ho fatto un errore in virata nei cento rana, ma è tutto in linea con la fase della preparazione. Il 50 stile libero, ad esempio, non lo provavamo da tanto e ci serviva come test».
«È stato bello partecipare a questa competizione per riassaporare la vasca – ha aggiunto Ilaria Spadaro, tecnico e responsabile del settore nuoto Finp di Briantea84, che ha accompagnato Dolfin a Brescia -. Per quanto riguarda la gara, Marco è andato abbastanza bene. Il tempo dei cento rana è stato macchiato da alcuni errori tecnici, ma la nuotata promette molto bene. Il riscontro cronometrico dello stile libero, invece, è da considerarsi buono. Avanti così».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.