Domani al Crocifisso il funerale dell’avvocato Roberto Simone

Roberto Simone

Domani, mercoledì 28 aprile, alle 15.30, la città renderà l’ultimo saluto al compianto avvocato Roberto Simone, scomparso il 25 aprile. La cerimonia si svolgerà nella basilica del Crocifisso in viale Varese.

Uomo di legge, politico, persona impegnata da sempre nel sociale e nella vita della città.
La figura del compianto avvocato Roberto Simone, scomparso lo scorso 25 aprile all’ospedale di Menaggio, ha rappresentato tutto questo e molto di più.
«Oltre a quello che si sa di lui e che già in tanti hanno sottolineato, ci tengo a ricordare anche il suo incarico a supporto dei lavoratori – spiega Giuseppe Doria, presidente del circolo Willy Brandt di Como e in passato sindacalista – Ai tempi in cui ricoprivo la carica di segretario della Uil infatti, fu proprio lui, per diversi anni, a svolgere il ruolo di avvocato del sindacato e mise tutto il suo cuore e la sua professionalità per tutelare e salvaguardare i diritti dei lavoratori. L’ho potuto così conoscere meglio e apprezzare sempre di più, osservandolo mentre gestiva situazioni e casi difficili con protagonisti dei lavoratori in difficoltà, appunto».

Roberto Simone era nato a Cerignola il 30 giugno del 1943. Sposato, lascia la moglie Anna e due figlie, Federica (anch’essa avvocato) e Francesca (pediatra). Fratello dell’ex sindaco di Como Sergio Simone, è stato studente del Liceo Giovio e della Statale di Milano, dove si è laureato in Giurisprudenza per poi diventare avvocato nel febbraio del 1975. Nel novembre 1989 è entrato nell’albo dei Cassazionisti.
«Ho veramente un bel ricordo della persona. Prima dello scoppio della pandemia, ci si riusciva anche a vedere con una certa frequenza. Purtroppo però dopo, con tutti i cambiamenti imposti dal virus, non siamo più riusciti a frequentarci molto», conclude sempre Giuseppe Doria.
E oltre al ricordo personale, un messaggio di cordoglio è arrivato anche a nome del Circolo Willy Brandt, che «si unisce al dolore di Sergio e della famiglia Simone. Il Circolo piange con loro la scomparsa di Roberto Simone. Ci piace ricordarlo uomo politico colto e raffinato, rappresentante di un modo laico e solidale, sostenitore dei più deboli e della giustizia sociale», si legge nella nota inviata.
I funerali di Roberto Simone si celebreranno domani pomeriggio alle ore 15.30 nella Basilica del Crocifisso in viale Varese.
Come detto fu molto impegnato anche nella vita associativa della città. Nei Lions, ricopriva il prestigioso ruolo di Governatore del Distretto 108 Ib1, che raggruppa 90 club e 2.500 soci. «Sempre presente, sempre combattivo e carismatico – ha detto Walter Gatti, presidente del Lions Club Como Host – Tutti lo ricordiamo così. Abbiamo perso un leader, abbiamo perso un amico, abbiamo perso un vero Leone. Ad Anna, Francesca e Federica e a tutti i suoi cari nipoti va l’abbraccio di tutto il Club». Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dall’amministrazione comunale.
«Ha svolto la professione di avvocato senza risparmiare tempo ed energie alla solidarietà e alla partecipazione civica, con costante attenzione ai più deboli. Proveniente da una famiglia socialista in cui è stato educato al senso del dovere, alla partecipazione alla vita sociale, alla solidarietà e all’aiuto alle persone bisognose, ha vissuto concretamente questi ideali – ha detto il sindaco del capoluogo Mario Landriscina – Per anni ha ricoperto incarichi di rilievo come quello nell’amministrazione cittadina da consigliere comunale, nella Banca d’Italia di Como, all’ospedale Sant’Anna e nell’allora Ussl – Asl, nel cda del Casinò di Campione, nel Conservatorio di Como e in diverse associazioni, tra cui La Stecca».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.