Domani il “live” dei Sulutumana all’Aeroporto di Verzago

Sulutumana

Giù dal divano per una sera, per spiccare il volo in una occasione unica: di necessità virtù. In occasione dei festeggiamenti in occasione della Festa della Beata Vergine di Rogoredo, l’amministrazione comunale di Alzate Brianza ha organizzato un concerto all’Aeroporto “Giancarlo Maestri” di Verzago, storico punto di riferimento per gli appassionati di volo a vela fin dal 1969.
In questo luogo magico domani, sabato 4 settembre, alle 21 (ingresso da via Isonzo) si esibiranno i lariani Sulutumana (il nome significa “sul’utumana”, sul divano in dialetto). Punta di diamante brianzola, forte di una decina di dischi in catalogo, di quella filiera musicale che coniuga la tradizione popolare con la poesia della canzone d’autore italiana. Un concerto in un aeroporto: non è una novità per i “Sulu” (nati nel 1989) come spiega il frontman, il cantante Gian Battista Galli: «Abbiamo già avuto un’altra esperienza analoga suonando all’hangar dell’Aero Club di Como. Quella di Verzago, che il Comune di Alzate Brianza ci ha offerto, è una scenografia imperdibile e una degna alternativa alla sede storica della fiera alzatese che non si terrà per motivi organizzativi legati alla prevenzione della pandemia».
«Verzago, tempio del volo, sarà una cornice suggestiva in cui il pubblico – prosegue Galli – potrà ascoltarci nella formazione semiacustica in trio, con cui ci stiamo muovendo in questo periodo per rivisitare il nostro repertorio con contrabbasso, pianoforte, voce e fisarmonica. Proporremo la scaletta che a fine maggio abbiamo testato nel nostro recital al Teatro Sociale di Como. Il canovaccio è quello, pur con le dovute variazioni sul tema: un viaggio in vent’anni di musica. Il nostro approccio alla canzone cambia con il cambiare di noi che la facciamo: il mondo si evolve, e anche il nostro suono lo fa di pari passo con la nostra crescita umana ed esperienziale. E va detto che siamo stati capaci di essere sempre coerenti e fedeli a noi stessi: in questo excursus che proporremo in concerto ci riconosciamo in quello che abbiamo composto e suonato vent’anni, così come nelle canzoni più recenti. C’è in tutti noi una grande consapevolezza di avere costruito qualcosa di importante e chi continua a seguirci con affetto e perseveranza lo sa benissimo: e questa è la risposta migliore alla scelta di vita che abbiamo fatto, con grande fiducia nel futuro e anche con la consapevolezza di rappresentare qualcosa nel panorama della proposta cantautorale italiana».
L’agenda dei Sulutumana è fitta di tanti altri impegni per l’autunno. All’evento alzatese potranno partecipare solo coloro in possesso di Green pass. Prenotazione obbligatoria al numero 333.61.84.753 dalle ore 10 alle ore 13 entro oggi, venerdì 3 settembre.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.