Domenica la Gran Fondo “Il Lombardia”. In corsa 2.500 Amatori

Gran Fondo Il Lombardia

Saranno circa 2.500 gli atleti che parteciperanno alla Gran Fondo “Il Lombardia” in programma domenica 13 ottobre, il giorno dopo l’edizione 2019 del Giro di Lombardia riservato ai Professionisti. Un grande evento riservato agli Amatori, con un nuovo tracciato rispetto al passato (partenza e arrivo a Cantù e non più nel territorio di Como), ma che mantiene intatta la sua anima e il legame con la “classica-monumento” del giorno 12.
Il percorso ricalcherà parte del tracciato dei “Pro” con la scalata di punti iconici. I primi 25 chilometri saranno tranquilli sulle strade della Brianza, poi, dopo Asso, il passaggio da Sormano, con il terribile Muro. Chi non se la sentirà potrà comunque transitare dalla strada che porta alla Colma, con un paio di chilometri in più. Seguirà la discesa su Nesso, con il transito verso Bellagio e la salita al Ghisallo, prima del rientro in Brianza, in centro a Cantù, dopo 109 chilometri e 1.700 metri di dislivello.
Una gara con numeri sempre più importanti. «Una crescita costante – sottolinea Paolo Bellino, amministratore delegato e direttore generale di Rcs Sport – Saranno al via 2.500 atleti, 1.200 di loro arriveranno dall’estero. Lo scorso anno erano iscritti in 1.400, nel 2017 in 600. Ringrazio il Comune di Cantù che con entusiasmo ha accettato di ospitare la manifestazione». Lo stesso Bellino ha annunciato che nel 2020 potrebbe essere proposto un ulteriore evento, un percorso riservato alle E-bike, le biciclette elettriche.
Lo sviluppo di questo tipo di manifestazione è noto, come del resto l’incremento dei praticanti. Un beneficio che ricadrà sul territorio comasco. «Rispetto a questa Gran Fondo c’è sempre maggiore interesse, anche perché si tratta di un evento che consente di vivere il weekend a 360 gradi» spiega Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events di Rcs Sport.
«Sabato, infatti, sarà allestito un villaggio a Cantù, in corso Europa, che sarà il riferimento per i partecipanti, che lì ritireranno il pacco gara e poi potranno decidere come seguire la competizione dei Professionisti. Chi vorrà – aggiunge Trabuio – potrà raggiungere Como e il traguardo di piazza Cavour; per chi preferirà fermarsi ci sarà uno schermo».
Il responsabile Mass Events di Rcs Sport si sofferma sull’aspetto di promozione per i luoghi toccati dalla manifestazione: «L’alto tasso di concorrenti che verranno a gareggiare da altri Paesi è un dato rilevante, prima di tutto perché in molti arriveranno con le loro famiglie, ma anche perché in molti torneranno con più calma per rivedere posti incantevoli come quelli lariani».
«Il movimento degli Amatori è in costante crescita, come testimoniano le presenze alle nostre principali prove-Gran Fondo: “Strade bianche” e “Lombardia”. Ci piace l’idea di essere anche un volano per i territori che tocchiamo e la loro economia», conclude Trabuio.
La partenza della Gran Fondo “Il Lombardia” è prevista per domenica alle 7.30 in corso Europa; la conclusione in piazza Garibaldi. Per consentirne il passaggio, nella città del mobile saranno chiuse al traffico Corso Europa, via Grandi, via Mazzini, via Como, via Vergani, via Brambilla e via per Alzate; al rientro il medesimo provvedimento sarà applicato in via Brianza, via Baracca, via Milano, piazza Volontari della Libertà, corso Unità d’Italia, via Giovanni da Cermenate, corso Europa e via Manzoni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.