Don Guanella, visite al museo. Porte aperte domenica 21 e mercoledì 24 ottobre

San Luigi Guanella

Nell’ambito del mese dedicato alla memoria del fondatore, la Casa Divina Provvidenza di Como in via Grossi 18 organizza due visite guidate al Museo “Don Luigi Guanella”. La prima è in programma per domenica 21 ottobre, nell’ambito della “Giornata per i Fedeli del Santuario”, alle ore 10.45 (al termine della messa delle 10 nel Santuario del Sacro Cuore); la seconda sarà invece mercoledì 24 alle 15, in occasione della festa liturgica di San Guanella.
Questo mese, in ricordo della morte del santo lariano, nella sua camera, accanto al letto in cui spirò, è stata appesa la candela donatagli da Pio X e accesa durante la sua agonia. Inoltre sul cuscino è stata posata la corona del rosario che gli fu messa tra le mani alla sua morte. Il museo è stato realizzato nel 2008 per volere delle due Congregazioni guanelliane con lo scopo di far conoscere maggiormente la figura e il carisma del loro fondatore, ampliando e riorganizzando una precedente raccolta allestita negli anni Ottanta del secolo scorso attorno ai locali abitati da don Luigi Guanella durante la sua permanenza a Como (1886 – 1915), in particolare proprio attorno alla camera in cui morì, che è stata conservata come era nel 1915.
L’allestimento è esemplare: con multimedialità, con documenti rari e inediti e materiali semplici e poveri (nello spirito guanelliano) come pietra e legno, più la ricostruzione fedele della stanza in cui visse. Ma con uno spirito di comunicazione che è in linea con l’esempio del santo: cinquanta tavole con didascalie chiare in italiano e inglese, con in rosso, in evidenza, le parole tratte dai suoi scritti e la possibilità di più livelli di lettura.
Presso il Museo è a disposizione, oltre ad un servizio bilingue di audioguide, il volume “Nelle stanze di un Santo” sulle raccolte museali guanelliane del Nord Italia.
L’esposizione è visitabile anche tutti i giorni previo accordo, telefonando al numero 031.29.68.94.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.