Dongo, chiusa sala scommesse non autorizzata. Il titolare segnalato all’autorità giudiziaria

Questura di Como

Una sala scommesse non autorizzata è stata chiusa dalla polizia a Dongo, in Altolago.
È accaduto martedì scorso, 7 luglio, nell’ambito della campagna delle forze dell’ordine intrapresa a tutela dei consumatori.
Gli uomini della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Como hanno effettuato una serie di controlli mirati all’interno dell’esercizio di Dongo, e per certificare l’attività illecita hanno giocato anche alcune puntate, che non hanno portato a vincite.
Il titolare dell’attività nella località altolariana, che stava operando senza la licenza della Questura e mediante giocate effettuate presso un operatore maltese non autorizzato a raccogliere scommesse in Italia, è stato segnalato all’autorità giudiziaria.
Oltre alla chiusura del centro clandestino operante a Dongo e la denuncia del titolare della sala scommesse, è stata informata secondo la prassi l’Agenzia delle Dogane e Monopoli allo scopo di effettuare il recupero delle tasse evase dall’allibratore straniero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.