Donna mette in fuga tre falsi addetti Enel

A Manera di Lomazzo

Non si è lasciata truffare da tre falsi addetti dell’Enel che hanno cercato di raggirarla e li ha messi in fuga con le sue urla e con l’aiuto del suo cane. I tre, due uomini e una donna, tutti apparentemente giovani, si sono presentati a casa sua, a Manera di Lomazzo, come tre addetti dell’azienda elettrica incaricati di controllare l’impianto.
Di fronte alle reticenze della giovane mamma, hanno iniziato a chiedere con insistenza di farsi aprire la porta.
«È stata proprio quest’insistenza, in particolare

da parte della donna, a farmi capire che sotto c’era qualcos’altro – ricorda la giovane mamma protagonista dell’episodio – Gli ho risposto che se non se ne fossero andati subito avrei chiamato i carabinieri».
I tre però sono rimasti fuori dal cancello.
«Ho vestito la mia bimba, ho messo il collare al cane e sono uscita», ricorda. Una volta fuori casa, si è trovata a tu per tu con i tre individui.
«Uno di loro era già andato nel complesso vicino – aggiunge la giovane – Gli ho urlato di andarsene perché avrei chiamato i carabinieri e intanto gli ho aizzato contro il cane».
I tre, probabilmente spaventati, si sono dati alla fuga. Solo quando si sono allontanati la giovane mamma è rientrata nel suo appartamento.

L.O.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.