“Dopo Costantino” prorogata al 26 gennaio

ESPOSIZIONI
È stata prorogata al 26 gennaio la mostra allestita al Museo Archeologico Paolo Giovio di Como “Dopo Costantino: reperti dal territorio lariano tra Tardoantico e Altomedioevo”. La mostra, promossa dai Musei Civici del capoluogo lariano, ripercorre la vita nel Comasco tra il V e il VI secolo d.C. Furono quelli secoli tormentati, di passaggio e trasformazione, segnati dalla fine dell’impero romano e dalle invasioni barbariche, eventi che Como, città di frontiera già allora, visse in prima persona. Tra i reperti esposti figurano monete, armi, ceramiche, gioielli e oggetti di uso quotidiano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.