“Doppio Zero, il re della tavola”: i prodotti della farina ad Alzate

Domani sera

La Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza, nell’ambito degli eventi programmati per celebrare i sessant’anni di fondazione, ha organizzato, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Alzate Brianza, il convegno “Doppio Zero: il re della tavola”. Un evento che viene proposto in collaborazione con la Molini Lario Spa, che vanta un’esperienza in campo molitorio da oltre 90 anni.
L’incontro, che si svolgerà a partire dalle 20.30 nella Sala Maggi della sede della Bcc

 sabato 12 ottobre, vedrà anche la consegna dei riconoscimenti alle aziende che hanno partecipato al Concorso Zootecnico del 9 settembre in occasione della Fiera secolare di Alzate Brianza. L’ingresso per il pubblico sarà libero.
Il convegno, i cui lavori saranno aperti dal presidente della Bcc Giovanni Pontiggia e dal sindaco di Alzate, Massimo Gherbesi, è un’opportunità per scoprire, conoscere ed approfondire il tema delle farine in un percorso di circa un secolo.
Gli argomenti saranno trattati dall’amministratore delegato della Molini Lario, Alessandro Castelli, dall’esperto del controllo e qualità, Alessandro Proverbio e dal docente di panificazione delle scuole professionali Cfp ed Enaip, Michele Moralli.
Il giornalista Emilio Magni sottolineerà i valori umani della tradizione popolare anche prendendo spunto dai suoi numerosi libri che hanno trattato proprio questo argomento. Modererà l’incontro Alberto Paolo Schieppati, direttore della rivista “Artù”, che da molti anni si occupa del mondo dell’enogastronomia.
Verranno dati spazio e voce, prima della premiazione del Concorso Zootecnico, alle istituzioni del mondo agroalimentare (Coldiretti e Confagricoltura di Como e Lecco, Consorzio Agrario Interprovinciale Como, Lecco e Sondrio e Associazione Provinciale Allevatori di Como e Lecco). Al termine del convegno sono previsti assaggi di prodotti tipici preparati dai ragazzi delle scuole di formazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.