Drammatico schianto domenica mattina. Ethan si è arreso dopo tre giorni di lotta

La base dell'elisoccorso del 118 a Villa Guardia

Non ce l’ha fatta Ethan Masala, 16enne di Bregnano. Da domenica lottava in un letto dell’ospedale di Bergamo, in condizioni rimaste sempre molto gravi. Accanto aveva la famiglia, ma anche tutta la comunità di Bregnano che ha pregato per lui. Ieri pomeriggio però, dal letto del “Papa Giovanni XXIII”, è arrivata la notizia che nessuno voleva sentire, e che ha subito fatto il giro del paese e non solo.
Il dramma si era consumato domenica mattina a Vertemate con Minoprio, all’intersezione tra via Canturino e via Isonzo. Ethan era in sella ad una moto che si è scontrata con un’auto con a bordo una famiglia. Ad avere la peggio era stato il 16enne, trasportato d’urgenza con l’elicottero all’ospedale di Bergamo. Da allora le sue condizioni non sono mai migliorate.
La comunità di Bregnano aveva pregato per lui, radunandosi in chiesa. Amici e parrocchiani avevano anche raggiunto Bergamo per stare accanto alla famiglia, ai genitori e al fratellino più piccolo che frequenta le medie.
Una lotta finita ieri pomeriggio, con l’esito peggiore possibile. Il sindaco di Bregnano, Elena Daddi, ha espresso le condoglianze di tutta la cittadinanza, e i social si sono riempiti di lacrime e messaggi di cordoglio per un ragazzo conosciutissimo all’oratorio di San Michele dove era uno dei giovani più attivi.
Ieri sera si è tenuta, nella chiesa parrocchiale, una veglia di preghiera.
Ora toccherà invece ai carabinieri della Compagnia di Cantù ricostruire la dinamica di quanto accaduto domenica mattina. La segnalazione del decesso è stata girata al pubblico ministero di turno alla Procura della repubblica di Como, la dottoressa Valentina Mondovì.
M.Pv.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.