Due operai italiani intossicati dal monossido in Canton Ticino

I tre operai sono stati portati in ospedale dagli uomini della Tre Valli Soccorso
I tre operai sono stati portati in ospedale dagli uomini della Tre Valli Soccorso

Tre operai, due dei quali italiani, sono stati ricoverati oggi in ospedale in Canton Ticino per una grave intossicazione da monossido di carbonio.

Attorno alle 13, in un cantiere di Cresciano, gli operai stavano lisciando il cemento in uno scantinato con un apparecchio a motore.

Per cause tuttora da accertare, il locale si è riempito di monossido di carbonio nonostante la presenza di un apposito ventilatore.

Il gas ha provocato un malore ai tre uomini: un 41enne bosniaco, un 53enne italiano domiciliati nel Luganese e un 36enne, anch’esso  cittadino italiano, domiciliato nel Bellinzonese.

Sul posto sono intervenuti agenti della polizia cantonale e i pompieri di Biasca, oltre ai soccorritori di Tre Valli Soccorso.

Dopo le prime cure gli operai sono stati trasportati in ambulanza in ospedale. Secondo i primi accertamenti, non sono in pericolo di vita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.