È senza mascherina, gli trovano la droga: in manette un 19enne e il fratello gemello

polizia

Camminava lungo viale Giulio Cesare a Como, in centro città, senza però indossare la mascherina obbligatoria per cercare di limitare la diffusione del Covid-19 in questi mesi drammatici di emergenza sanitaria. Per questo motivo ha attirato l’attenzione di una volante della polizia di Stato che passava in zona e che l’ha fermato e identificato, accorgendosi però che l’assenza della mascherina era solo uno dei problemi per un 19enne nato a Erba e residente a Como. Addosso aveva infatti 300 euro e un piccolo quantitativo di hashish, oltre a un cellulare ricco di messaggi che hanno destato sospetto. L’approfondimento è avvenuto con la perquisizione a domicilio del 19enne, dove sono stati trovati altri 100 grammi di marijuana contenuti in uno zaino. Non è tutto, perché nella perquisizione della camera del fratello gemello sono saltati fuori ulteriori 100 grammi di sostanza stupefacente.
I due fratelli gemelli sono stati messi ai domiciliari e nelle prossime ore verranno sentiti dal giudice delle indagini preliminari. L’intervento delle volanti è avvenuto nella giornata di sabato, nella stessa parte della città che solo poche ore prima – venerdì sera – aveva visto il brutale episodio di violenza sessuale ai danni di una signora residente nella Bassa Comasca, aggredita e palpeggiata da un nigeriano senza fissa dimora.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.