Ecco i finalisti a “PontedilegnoPoesia 2021”

Vincenzo Guarracino

Alessandro Fo, Alessandro Franci, Beppe Mariano, Daniela Pericone, Alessandro Rivali e Paolo Ruffilli sono – in ordine alfabetico – i vincitori della Selezione PontedilegnoPoesia 2021, ammessi alla fase finale della dodicesima edizione del premio nazionale di poesia edita, in programma dal 30 luglio al 1° agosto nella stazione turistica dell’Alta Val Camonica. A Elio Pecora, uno dei grandi della poesia italiana, è stato invece attribuito il Premio “Franco Loi-PontedilegnoPoesia alla carriera”: il suo nome va ad aggiungersi a quelli di Luciano Luisi (di recente scomparso), Giampiero Neri, poeta comasco, e Curzia Ferrari, che lo avevano ricevuto in precedenza, dopo la sua istituzione nel 2018.

Come è accaduto negli ultimi anni, PontedilegnoPoesia sarà l’evento di apertura della rassegna “Una montagna di cultura…La cultura in montagna”, organizzata dall’Associazione Pontedilegno-MirellaCultura con la collaborazione del Comune di Ponte di Legno, della Pro Loco e della Biblioteca Civica.

Le decisioni sono state prese dalla Giuria (presieduta da Giuseppe Grattacaso e composta da Eletta Flocchini, Vincenzo Guarracino, critico comasco, Giuseppe Langella e Nina Nasilli) riunita in videoconferenza, dopo l’esame delle 77 opere in concorso. “Un numero di partecipanti che ha superato ogni aspettativa, soprattutto in un momento difficile come quello dal quale sembra sia stia fortunatamente uscendo” ha detto il presidente di MirellaCultura, Andrea Bulferetti. “Una partecipazione elevata anche sotto il profilo qualitativo” ha sottolineato, in apertura di riunione, il presidente Grattacaso.

Nessuna novità sotto il profilo regolamentare: per concorrere all’assegnazione del PontedilegnoPoesia 2021 e degli altri premi, i finalisti, suddivisi in due terne, dovranno presentare personalmente, in un confronto con pubblico e Giuria, stralci delle loro opere, il 30 e 31 luglio. La fase finale si svolgerà nella Sala Paradiso del Centro Congressi Mirella, dove è prevista anche la premiazione, nella mattinata di domenica 1° agosto.

Le terne sono state composte seguendo, come da tradizione, l’ordine alfabetico. Venerdì 30 toccherà ad Alessandro Fo (“Filo spinato”, Giulio Einaudi Editore), Alessandro Franci (“La fragilità dei pesi”, Società Editrice Fiorentina), Beppe Mariano (“Il Monviso e il suo rovescio”, Mursia). Sabato 31 sarà la volta di Daniela Pericone (“La dimora insonne”, Moretti&Vitali), Alessandro Rivali (“La terra di Caino”, Mondadori) e Paolo Ruffilli (“Le cose del mondo”, Mondadori). Oltre ai primi tre premi, sara’ attribuito, attraverso una votazione del pubblico, un riconoscimento destinato ad uno dei sei finalisti, intitolato quest’anno alla memoria di Pino Veclani, professionista e artista della fotografia, scomparso nel febbraio scorso.

L’albo d’oro del Premio reca tutti nomi illustri: Franco Loi (2010), Milo De Angelis (2011), Franca Grisoni (2012), Maurizio Cucchi (2013), Giuseppe Grattacaso (2014), Franco Buffoni (2015), Umberto Piersanti (2016), Vivian Lamarque (2017), Giancarlo Pontiggia (2018), Massimo Migliorati (2019) ed Eva Taylor (2020).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.