Editoria e filologia d’autore a Lugano

biblioteca Salita dei Frati Lugano

La Biblioteca Salita dei Frati in Salita dei Frati 4a a Lugano, nata nel 1980 col trasferimento dell’antica biblioteca dei Cappuccini dal convento al nuovo edificio di Mario Botta, custodisce un patrimonio bibliografico cospicuo.
Qui si tiene il ciclo “Editoria e filologia” da lunedì 11 marzo a lunedì 1° aprile. L’invenzione della stampa a caratteri mobili impose ben presto ai tipografi la soluzione di tutta una serie di questioni linguistiche (a partire da quelle ortografiche e interpuntive) legate allo statuto dei testi che venivano diffusi con il nuovo mezzo. Si fecero carico dei problemi che emergevano, sia i cosiddetti “correttori”, operatori rimasti spesso nell’ombra, sia brillanti figure di filologi, talora essi stessi autori in proprio. Con la prima lezione Paolo Trovato, l’11 marzo alle 20.30, spiegherà che cosa significa, tra Quattro e Cinquecento, curare la stampa di un’opera letteraria in volgare, con la preoccupazione primaria della correttezza del testo. Successivamente Carlo Caruso illustrerà le innovazioni introdotte dal celebre umanista, tipografo ed editore Aldo Manuzio (1449-1515), la cui collaborazione con Pietro Bembo (1470-1547) determinò per molti aspetti il modo in cui i nostri classici sono stati editi per oltre cinquecento anni (nella foto, il celebre simbolo di Manuzio). Nella terza lezione Christian Genetelli parlerà dei rapporti del poeta Giacomo Leopardi con i suoi editori (soprattutto con Anton Fortunato Stella), dimostrando la cura costante che gli ebbe nella stampa delle sue opere.
Non è propriamente riconducibile al binomio editoria-filologia il tema della quarta e ultima lezione del ciclo luganese: ma si tratta pur sempre di documentare, alla luce di nuove ricerche condotte da Luca Montagner, gli interessi culturali di un grande editore come Ulrico Hoepli per il complesso mondo dell’antiquariato librario.
Ingresso libero, info su www.bibliotecafratilugano.ch.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.