Erba: «In piena emergenza Covid si pensa alle poltrone»

Raffaele Erba

Prosegue a colpi di comunicati stampa e interventi sui social la polemica sul rimpasto della Giunta lombarda. A meno di tre anni dall’insediamento di Attilio Fontana, dopo le polemiche sulla gestione della campagna vaccinale anti-Covid e le dichiarazioni dell’assessore al Welfare Giulio Gallera, si profilano cambi di assessorati e nuovi sottosegretari. Il nome accreditato, al momento, per sostituire Gallera è quello di Letizia Moratti. Previsto un avvicendamento anche per l’assessorato alla Famiglia: a Silvia Piani (Lega) dovrebbe subentrare la collega di partito comasca, nonché ex ministra alla Famiglia nel governo Conte Uno, Alessandra Locatelli.

A gettare benzina sul fuoco dal fronte dei pentastellati c’è Raffaele Erba, consigliere regionale comasco del Movimento Cinque Stelle: «In piena emergenza Covid – scrive – la Lombardia deve anche passare per un rimpasto innescato dalla stessa Lega. Da quelle che dovevano essere le semplici dimissioni dell’assessore Gallera si è arrivati a una vera e propria redistribuzione delle poltrone nella Giunta lombarda con all’orizzonte migrazioni da un partito all’altro in barba alla coerenza e al mandato conferito dagli elettori».
«La strategia è chiarissima – rincara Erba – spostare l’attenzione su altri temi per non mostrare i propri fallimenti. Anche sui vaccini abbiamo assistito al solito copione. La Lombardia è ancora agli ultimi posti per le vaccinazioni e si usa come giustificazione un fantomatico errore sulla distribuzione di 1.000 siringhe su 80mila. Per poi scoprire che in realtà erano una partita necessaria per prelevare il liquido di diluizione e iniettarlo nel flaconcino multidose di Pfizer».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.