Erba: sventano il raggiro e fanno arrestare una 36enne colombiana

Il tribunale di Como

Il raggiro messo in atto era quello solito, molto simile alla truffa chiamata “dello specchietto”. Questa volta però ad avere la meglio è stata la presunta vittima che, aiutata da alcuni passanti, non solo ha sventato il colpo ma è anche riuscita a far arrestare una delle protagoniste.

La donna, una 36enne colombiana, è comparsa ieri mattina in tribunale a Como per essere processata per direttissima dove ha chiesto i termini a difesa. L’udienza è stata spostata a giovedì e nel frattempo dovrà stare ai “domiciliari” nella sua casa di Milano. Il fatto è avvenuto venerdì alle 13 a Erba, nei pressi della banca Intesa Sanpaolo.

Una donna – dopo aver prelevato contante dalla cassa istantanea – è salita in macchina per allontanarsi. La 36enne, con l’aiuto di complici che non sono stati identificati, si è avvicinata facendole notare che sull’asfalto c’erano dei chiodi e che la gomma era stata bucata. Il tutto con l’intenzione di far scendere la vittima dall’auto per poi rubarle la borsetta con i soldi appena prelevati.

Alcuni passanti però hanno notato quanto stava avvenendo e hanno lanciato l’allarme, avvisando la donna di non scendere dall’auto e chiamando nello stesso tempo i carabinieri. La pattuglia della caserma di Erba è arrivata velocemente sul posto ed è riuscita a bloccare una delle protagoniste, mentre i complici sono fuggiti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.