Esodo e cantieri sull’autostrada A9: lunghe code e traffico intenso a Como

Autostrada chiusa

I lavori sull’autostrada A9, con la chiusura delle entrate di Ponte Chiasso e Lago di Como, in un weekend di esodo si sono trasformati come temuto in una giornata di code e caos. Il traffico è stato intenso fin dalle prime ore del mattino e nel pomeriggio la situazione è via via peggiorata, con lunghi serpentoni di auto sia sulla stessa autostrada che sulla viabilità ordinaria.
La decisione di molti automobilisti, tra i quali tantissimi stranieri, di uscire dall’autostrada per provare a evitare le code e i cantieri, ha causato inevitabili rallentamenti soprattutto nella zona di Ponte Chiasso, Monte Olimpino e Tavernola.

Alla dogana di Chiasso la fila è stata incessante, con code costanti fino a Monte Olimpino e oltre. Situazione analoga nella zona di Tavernola. Limitate invece le ripercussioni in altre zone del capoluogo lariano, nonostante la chiusura del lungolago per l’esondazione. Sull’autostrada A9, la coda è stata ininterrotta dalle prime ore del mattino e per gran parte della giornata in direzione della Svizzera tra Fino Mornasco e Monte Olimpino, in corrispondenza dei lavori nelle gallerie ripartiti ieri. Il bollettino del traffico aggiornato in tempo reale indicava in media 3-4 chilometri di coda. Il divieto di transito per i lavori, con l’obbligo di uscita riguarda esclusivamente i mezzi pesanti, ma per le auto è previsto comunque un bypass e la circolazione a doppio senso di marcia su una sola carreggiata e questo comporta inevitabilmente rallentamenti e disagi.

La fase clou dei lavori, con il cantiere aperto 24 ore su 24 e la viabilità a rischio caos, dovrebbe proseguire fino alla mattina del 13 agosto prossimo. Poi una tregua con gli interventi limitati all’orario notturno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.