Estate creativa al Museo della Seta di Como

una installazione dedicata alla tintoria al Museo della Seta di Como

Il Museo della seta di Como non va in vacanza. Resterà aperto tutta l’estate dal giovedì alla domenica, dalle 15 alle 19, con aperture aperture straordinarie, su prenotazione, per gruppi di minimo 10 persone.
Tra le attività extra in calendario, domani, alle 17, c’è “Decorare la Seta” che, dopo il successo del primo appuntamento viene riproposto. Si tratta di una visita guidata volta poi a creare, attraverso la tecnica della marmorizzazione, un gadget serico unico e personalizzato da portare sempre con sé. Un’esperienza divertente anche per gli adulti, per giocare con i colori e ottenere un ricordo realizzato con la seta.
Domenica 29 agosto, invece, alle 17, si andrà alla scoperta delle storie che il museo racchiude. Si intitola proprio “Storie” la speciale visita guidata in programma che porta tra scorci di vite passate e memorie di uomini e donne, alla scoperta di abiti d’epoca e reperti museali esposti al pubblico in esclusiva. La tappa al Museo della seta è anche l’occasione per visitare la mostra “Un anno in maschera”, realizzata dagli studenti delle classi quinte dell’indirizzo Grafica e Comunicazione dell’Istituto di Istruzione Superiore di Setificio Paolo Carcano. I ragazzi hanno preso parte a un progetto di fotografia in collaborazione con il fotografo comasco Gin Angri. L’obiettivo principale del progetto è stato quello di rappresentare la scuola nel periodo di pandemia globale causata dal Covid-19. Il progetto si è sviluppato in più incontri, teorici e pratici, culminati con sessioni di scatto all’edificio scolastico completamente deserto e dei volti coperti dalle mascherine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.