Ex Trevitex, via libera da Villa Saporiti. Riparte il progetto Esselunga a Camerlata

L’esecutivo provinciale ha aderito formalmente all’accordo di programma
Via libera al piano di recupero della Trevitex. Ieri mattina, a Villa Saporiti, la giunta provinciale ha approvato la delibera che dovrebbe riaprire la strada, entro breve, al progetto di totale riqualificazione dell’enorme fabbricato di Camerlata, oggi occupato esclusivamente da un supermercato Esselunga di media dimensione.
La Provincia di Como era l’ultimo ente chiamato a dare adesione formale all’accordo di programma negoziato in passato dal Comune di Como con la Cedi srl (società proprietaria

dell’area proprio per conto di Esselunga) per cercare di rivitalizzare l’enorme struttura situata nel quartiere a Sud del capoluogo lariano.
La Regione Lombardia aveva espresso parere favorevole lo scorso 28 settembre. Ora i 3 enti coinvolti sono pronti. Dovranno riunirsi intorno a un tavolo per esaminare nel dettaglio i particolari del progetto e proporre ogni eventuale modifica da apportare all’intervento.
Capofila dell’operazione e quindi anche soggetto che dovrà convocare, il prima possibile, il tavolo a cui sederanno tutti i protagonisti, è il Comune di Como. La proposta di accordo, già vagliata anche in passato, parte dal presupposto di un cambio funzionale dell’area, senza alcuna modifica dei volumi già esistenti.
Traducendo: il supermercato ora esistente dovrà assumere tutte le caratteristiche di un centro commerciale, con il punto vendita Esselunga affiancato da una serie di negozi di vario genere. Oltre che, salvo modifiche, dal cinema. Va infatti ricordato come nella stessa struttura, fino al 2007, fosse aperto anche un multisala.
L’operazione, congelata per lungo tempo, è sempre stata in cima alle priorità dell’amministrazione comunale. Si tratta infatti di una importante operazione che avrebbe ricadute positive sull’intero quartiere, non solo da un punto di vista dell’offerta di servizi alla cittadinanza. Potrebbero esserci infatti conseguenze vantaggiose per la viabilità della zona con l’allargamento a 4 corsie, dalle 3 attuali, di via Badone e una nuova rotatoria in sostituzione del semaforo tra via Lissi e via Varesina. In passato i residenti si erano più volte battuti per cercare di riaccendere le luci sulla Trevitex che stava sempre più diventando un problema dimenticato. Spetterà ora ai protagonisti accelerare l’iter. Assolutamente interessato a concludere positivamente l’intervento, anche Bernardo Caprotti, storico patron della catena di supermercati e centri commerciali Esselunga. Il mese scorso, infatti, lo stesso Caprotti aveva ribadito come fosse in ballo, a Camerlata, un investimento da 80 milioni di euro e che quindi si sarebbe ovviamente andati avanti con l’operazione.
Ora, dopo l’adesione formale da parte della Provincia, si riparte.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Il complesso edilizio ex Trevitex potrebbe presto tornare alla piena attività

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.