F1: 27 anni dopo, Imola ricorda Senna e Ratzenberger

Due cerimonie all'autodromo per commemorare i piloti

(ANSA) – BOLOGNA, 01 MAG – A 27 anni di distanza dalla loro morte Imola tiene vivo il ricordo di Ayrton Senna e Roland Ratzenberger, commemorati con due cerimonie, svoltesi in forma ridotta causa l’emergenza sanitaria, all’autodromo Enzo e Dino Ferrari, dove morirono in quel tragico fine settimana di Formula Uno del 1994. Alle 14,17, alla curva del Tamburello nel punto in cui è avvenuto l’incidente, si è svolto un momento di ricordo dedicato a Senna. Il sindaco Marco Panieri ha invitato ad osservare un minuto di silenzio, seguito da un lungo e caloroso applauso di oltre un centinaio di presenti, con la deposizione di un mazzo di fiori. Al termine tutti si sono spostati nel punto dove è avvenuto l’incidente a Roland Ratzenberger, alla curva Villeneuve, anche in questo caso per osservare un minuto di silenzio. Fin dall’apertura del mattino, sono state tantissime le persone, con famiglie intere, che con mascherina e rispettando la giusta distanza, hanno approfittato dell’apertura in via eccezionale dell’autodromo per un giro di pista rigorosamente solo a piedi. "E’ bello – hanno detto il sindaco Marco Panieri e l’assessore all’autodromo Elena Penazzi – vedere tanta gente felice di passeggiare nel nostro autodromo. Ci impegneremo per aprire alla cittadinanza più spesso: il tracciato è una risorsa di tutti gli imolesi". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.