Associazioni, Città, Sport

Fair-play, i premi del Panathlon. Como Scelti Riva, Fancellu e Libertas San Bartolomeo

Antonello Riva, Alessandro Fancellu e la Libertas San Bartolomeo. Sono questi i tre nomi scelti dal Panathlon Como per il premio Fair play 2018.
La consegna dei riconoscimenti è stata fissata in città, a Villa del Grumello, sabato 17 novembre. Di fatto si tratta dell’evento più importante nell’attività del club comasco.
Antonello Riva riceverà il premio alla carriera dedicato ad Antonio Spallino. Classe 1962, cresciuto nella Pallacanestro Cantù, ha giocato anche con Olimpia Milano, Pesaro, Gorizia e Rieti. Dal 1981 al 1992 ha giocato in Nazionale, con cui ha conquistato un oro e un argento europei.
Con la Pallacanestro Cantù, ha conquistato un campionato italiano nel 1981, due Coppe dei Campioni nel 1982 e 1983, due Coppe delle Coppe nel 1979 e nel 1981, e una Coppa Intercontinentale nel 1982. Vanta il record di punti segnati nella serie A tricolore: esattamente 14.397.
Per il ciclista Alessandro Fancellu, portacolori del Canturino, ci sarà invece il riconoscimento “Gabriele Coduri de’ Cartosio” per un gesto di fair-play.
La commissione capitanata da Roberta Zanoni ha scelto il corridore che nel 2018 ha vinto il bronzo mondiale Juniores ad Innsbruck, non per l’exploit iridato, ma per un fatto che risale allo scorso 27 maggio alla gara Fagnano Olona- Brinzio. Il 18enne Fancellu era in fuga con il compagno di squadra Alessandro Motti e, per caratteristiche tecniche, avrebbe vinto sicuramente. Ma scelse di arrivare secondo e di far vincere Motti, che con questo gesto ottenne così la sua prima vittoria.
Per la promozione del fair-play, il Panathlon Como ha scelto la società cittadina Libertas San Bartolomeo quale esempio di integrazione e di società che promuove prima di tutto i valori dello sport e li considera prioritari rispetto ai risultati agonistici. Il trofeo è dedicato a Filippo Saladanna.
I nomi citati vanno ad arricchire un lungo albo d’oro. Questo evento ha infatti preso il via nel 1997. Tra i nomi noti che hanno ricevuto il riconoscimento figurano personaggi del calibro di Javier Zanetti, Claudio Gentile, Arturo Merzario, Gianluca Zambrotta, Angelo Tenconi e Carlo Recalcati, Pierluigi Marzorati e Viviana Ballabio . Lo scorso anno il club capitanato da Achille Mojoli nominò l’ex presidente della Canottieri Lario Enzo Molteni (alla carriera), Antonio Tieghi (per la promozione) e Tarek Chamkha (per il gesto). Quest’ultimo in una gara di calcio del campionato Giovanissimi aveva volutamente sbagliato un rigore che era stato assegnato ingiustamente alla sua squadra.

Innsbruck 2018. Alessandro Fancellu sul podio
Innsbruck 2018. Alessandro Fancellu sul podio

 

9 novembre 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto