Fase 3 negli agriturismi lariani, sono 166 in provincia

Sono numerosi gli agriturismi nel Comasco e nel Lecchese

Possibilità di somministrare i pasti liberamente nei fine settimana, senza alcuna limitazione: è la modifica approvata dal consiglio regionale alla legge lombarda sugli agriturismi. Lo rende noto la Coldiretti Como Lecco nel sottolineare che la decisione rappresenta un sostegno alla ripartenza degli agriturismi con ristorazione in quest’estate post lockdown durante i weekend. “Ringraziamo l’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi – commenta Fortunato Trezzi presidente della Coldiretti lariana – che in questi mesi di difficoltà dovute al coronavirus non ha mai fatto mancare la sua attenzione e disponibilità”.

Nelle province di Como e Lecco sono attivi 245 agriturismi, 166 in provincia di Como e 79 in quella di Lecco.

L’Italia è leader mondiale nel turismo rurale con 24mila strutture agrituristiche diffuse lungo tutta la Penisola, per una rete di 253mila posti letto e quasi 442 mila posti a tavola che in quest’estate segnata dall’emergenza Covid possono contribuire a evitare il pericoloso rischio di affollamenti nelle località turistiche più battute. Molte aziende agrituristiche si sono attrezzate con l’offerta di alloggio e di pasti completi ma anche di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione di spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia.

Anche nelle province di Como e Lecco, la tendenza quest’anno è verso la prenotazione last minute. Per vivere in tutta tranquillità la sosta e il soggiorno nelle aziende agrituristiche è stato stilato un protocollo di sicurezza con i comportamenti da tenere per i servizi offerti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.