Fatturato e utile in calo per il gruppo Ratti

DIVIDENDO DI 0,10 EURO PER AZIONE
Fatturato in calo del 10% sul mercato nazionale, in particolare per quanto riguarda i tessuti e gli accessori destinati all’abbigliamento femminile (-7,9%), per il gruppo Ratti che ha chiuso il 2013 con una lieve flessione sia nei ricavi, scesi dai 103,4 milioni di euro del 2012 ai 102,4 milioni del 2013 (-1%), sia nel risultato dello scorso esercizio, calato da 4,3 a 3,1 milioni. Sono i dati salienti del bilancio definitivo del 2013 approvato ieri dal consiglio di amministrazione della Ratti.

Numeri che, sottolinea una nota dell’industria serica di Guanzate, «confermano la solidità del gruppo». Il consiglio di amministrazione ha anche deciso di proporre all’assemblea dei soci, che si riunirà il 24 aprile in prima convocazione (la seconda è prevista per il 28 aprile), la distribuzione di un dividendo di 0,10 euro per azione, per un ammontare complessivo di 2,7 milioni di euro. Nel 2013 la società ha inoltre aumentato di 12 addetti il numero complessivo dei dipendenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.