Febbre del Nilo, può tornare a casa il pensionato di Carugo
Cronaca, Sanità

Febbre del Nilo, può tornare a casa il pensionato di Carugo

È tecnicamente guarito e così è potuto tornare a casa il pensionato di Carugo che era stato ricoverato all’ospedale Valduce di Como per una forma di una forma di West Nile virus, la febbre del Nilo.

«Gli ultimi controlli su siero e urine effettuati al Sacco di Milano hanno dato esito negativo così abbiamo potuto dimettere il paziente» spiega il primario di Neurologia, Mario Guidotti, dove era ricoverato il 71enne. L’uomo si era presentato al pronto soccorso del Valduce il 20 agosto. Le analisi effettuate sempre al “Sacco” dopo il ricovero avevano confermato i sospetti dei medici comaschi: “Febbre del Nilo”.

Si è chiuso così positivamente il decorso del primo e al momento unico primo caso segnalato sul territorio, causa dalla puntura di una zanzara infetta.

7 settembre 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto