Federico Roncoroni e i documenti dannunziani

Federico Roncoroni

Federico Roncoroni, critico letterario e studioso della lingua italiana scomparso lo scorso 31 gennaio, è stato tra l’altro un profondo conoscitore dell’opera di Gabriele d’Annunzio. Recentemente aveva curato il carteggio che documenta la liaison tra il vate ventenne e la già sposata “Barbarella” Leoni, datata 1887-1895, raccontata tra ansie e ardori nella raccolta Lettere d’amore a Barbara Leoni pubblicata dall’editrice milanese “Es” nella collana “Classici dell’Eros”. Roncoroni aveva dotato il testo di un apparato di note da leggere a sua volta come seducente narrazione dietro le quinte. Dove non mancano pagine di bollente voluttà erotica in tipica chiave decadente e un episodio lariano del 1889: l’amante è in viaggio sui laghi lombardi, tra cui quello di Como, pare per volere della famiglia che spera la donna si riconcili con il marito. E il focoso vate la insegue con le sue lettere fatte di «pagine tristi e tenere». Di recente SE, l’altro lato dell’editrice milanese, ha proposto “Solus ad solam”, l’ultima curatela di Federico Roncoroni. Un’edizione cui teneva moltissimo e a cui ha lavorato fino all’ultimo. Questo testo dannunziano, uscito postumo nel 1939, compare nella prestigiosa collana “Testi e documenti” con la significativa aggiunta, sostanzioso arricchimento rispetto alla primitiva edizione con curatela di Roncoroni negli Oscar mondadoriani (1979), dei materiali inediti pubblicati nelle note al testo e nella postfazione criticamente aggiornata, ossia documenti fotografici d’archivio messi a disposizione da Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione del Vittoriale. Si tratta del diario cui, tra il settembre e l’ottobre del 1908, Gabriele affidò « la cronaca del drammatico epilogo della sua tormentata relazione con la contessa Giuseppina Mancini», annota Roncoroni.
Il Liceo classico “Alessandro Volta” di Como domani ricorderà Roncoroni, che ebbe come alunno e insegnante di italiano e latino, con una iniziativa dell’Associazione italiana cultura classica (Aicc) di Como, “Federico Roncoroni. Il docente, lo studioso, lo scrittore”. Parteciperanno Angelo Roncoroni, docente del “Volta”, e Lorenzo Morandotti, redattore del “Corriere di Como”. L’incontro si terrà dalle 18 alle 19.30 su hiips://meet.google.com/pit-skvb-hxg.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.