Felleca: «La serie C rimane il nostro obiettivo. Ma chi non merita lascerà il Como»
Città, Sport

Felleca: «La serie C rimane il nostro obiettivo. Ma chi non merita lascerà il Como»

Roberto Felleca, amministratore delegato del Como Roberto Felleca, amministratore delegato del Como

«Chi non è degno della maglia e della storia del Como nella prossima stagione non farà più parte di questa società». Roberto Felleca, amministratore delegato del club lariano, è perentorio dopo l’ultima giornata della regular season in serie D.

Una domenica incredibile, con i lariani che non sono andati oltre lo 0-0 esterno a Carate Brianza, mentre il Gozzano perdeva in casa con l’Arconatese. Alla fine il Como ha chiuso ad un punto dai piemontesi e ha fallito una clamorosa opportunità per il sorpasso in extremis e quindi per la promozione in serie C.

Folgore-Como. La disperazione degli azzurri a fine gara Folgore-Como. La disperazione degli azzurri a fine gara

Una occasione persa con i lariani che ora dovranno cercare la C attraverso i playoff. Semifinale (gara secca) domenica prossima al Sinigaglia contro la Pro Sesto alle 16. Poi, eventualmente, finalissima con la vincente di Caronnese-Chieri. Va peraltro specificato che gli spareggi non garantiscono nemmeno la promozione, ma servono a creare una classifica nel caso si rendessero necessari dei ripescaggi per la serie C. Quasi da non credere.

Roberto Felleca ammette di «non aver dormito nella notte dopo la gara di Carate. Abbiamo perso un regalo che ci era stato servito su un piatto d’argento, dimostrando di non essere una grande squadra pronta a sfruttare una grande opportunità».

Folgore-Como. La disperazione degli azzurri a fine gara Folgore-Como. La disperazione degli azzurri a fine gara

Lo stesso dirigente azzurro vuole fare chiarezza rispetto al refrain più gettonato dopo la partita di domenica, ossia che alla società in realtà non interesserebbe la promozione alla categoria superiore. «A settembre dello scorso anno avevamo contrattualizzato un premio di 200mila euro da destinare ai nostri giocatori in caso di vittoria del campionato – afferma Felleca – Vi sembra la scelta di una società che non è interessata alla promozione?».

«Mi dà sincero fastidio solo l’idea che qualcuno possa avere questo pensiero – aggiunge l’amministratore delegato – se penso ai sacrifici economici che abbiamo fatto con l’obiettivo di raggiungere la promozione». Il dirigente azzurro per rafforzare il concetto spiega: «Prima di rientrare in serata a Cagliari – afferma – ho passato tutta la giornata con il presidente Massimo Nicastro. Abbiamo predisposto il piano finanziario per il prossimo anno: abbiamo due progetti, ed entrambi prevedono la nostra partecipazione al campionato di serie C».

Massimo Nicastro con Roberto Felleca Massimo Nicastro con Roberto Felleca

«Non siamo sceicchi, ma nemmeno morti di fame, come qualcuno vuol far credere – sostiene Felleca – Ci stiamo impegnando per fare le cose fatte bene, senza avere debiti, per tornare ad utilizzare il centro sportivo di Orsenigo. E a questo punto chiediamo a tutti i tifosi di sostenerci nei playoff: la stagione non è finita. Guai a pensare che queste gare non abbiano valore: invece mi continuano ad arrivare messaggi di persone che dicono che non verranno nemmeno allo stadio».

E per il futuro che Como è stato disegnato? «Sicuramente ci saranno cambiamenti – spiega l’amministratore delegato – Non parliamo di ribaltoni, ma di un ridisegno che riguarderà dirigenza, settore giovanile, squadra, staff tecnico. Rimarrà solo chi meriterà. Poi valuteremo l’ingresso nella compagine societaria di Stefano Verga». Una scelta che andrà valutata anche perché – ma su questo Felleca preferisce non commentare – non mancano le voci di eventuali nuovi e consistenti soci pronti ad entrare nella società. Un quadro tutto da definire, ma potrebbe essere una prospettiva non lontana dalla realtà.

Massimo Moscardi

8 maggio 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto