Festa delle Fiamme Gialle. Celebrato anche l’oro di Mondelli

Filippo Mondelli alla cerimonia di fine anno della Fiamme Gialle. Per l’altra cernobbiese, campione del mondo di canottaggio nel 2018, l’ennesimo momento di celebrazione della vittoria iridata ottenuta in Bulgaria con il “Quattro di coppia Senior”.
A Roma, ospiti del Coni, Filippo Mondelli e i portacolori della Fiamme Gialle hanno ricevuto i complimenti del presidente Giovanni Malagò e del numero uno del Comitato paralimpico Luca Pancalli.
Il generale Raffaele Romano, comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, ha porato il suo saluto: «Ritengo che i risultati che abbiamo raggiunto siano il frutto della bellissima sinergia che esiste tra il Coni, le Federazioni, i gruppi sportivi, i tecnici e gli atleti tutti» sono state le sue parole.
«Se il 2017 è stato un anno eccezionale per il 2018 sono esauriti gli aggettivi – ha aggiunto – Grazie a tutto il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, non solo alla parte tecnica ma anche a quella amministrativo-logistica, che lavora dietro le quinte. L’atleta che si prepara a una competizione ha bisogno di una serie di supporti, occorre fare gioco di squadra».
Nel corso della cerimonia assegnati il premio “Atleta dell’Anno Fiamme Gialle 2018” a Filippo Tortu e il riconoscimento alla carriera a Manuela Moelgg, sciatrice che ha dato l’addio all’attività agonistica, e al tecnico dello sci alpino Matteo Guadagnini. Ad Alice Bellandi, ventiduenne judoka che ha vinto nel 2018 il Campionato Mondiale under 21 l’Europeo Juniores è stato assegnato il premio “Promessa dell’anno”.
Oltre al lariano Filippo Mondelli, erano presenti altri importanti atleti delle Fiamme Gialle. Fra loro Sofia Goggia, Arianna Fontana, Alessia Trost, Daniele Garozzo e Giorgio Avola.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.