Festa filatelica a Como con il Club Esperia

Francobolli in una cartolina del Club Esperia

Cento anni orsono nasceva il Club Esperia 1919, sodalizio glorioso che nel tempo ha appassionato migliaia di comaschi, coinvolgendoli, quando ancora non esisteva né la televisione, né il computer, in svariate attività culturali e sportive. Possiamo ricordare le numerose iniziative di intrattenimento, quelle in campo teatrale, le gite in montagna, le sfilate del calendimaggio, il concorso presepi, quello delle biciclette fiorite, il concorso barche fiorite, la danza, il carnevale dei bambini, l’orchestra a plettro Flora, le Feste navali del Lario, la filatelia, gli scacchi, la fermodellistica A.Volta e persino l’Esperanto. Non dimentichiamo, inoltre, le numerose ed importanti attività sportive nell’ambito del calcio e del calcetto, l’atletica, la palla a volo, il tamburello, il rugby, il pattinaggio a rotelle, il tennistavolo, la scherma.

Quell’organizzazione così fertile vive oggi tramite il Club Esperia – filatelia e collezionismo, un’associazione a cui, per quanto piccola, non manca la volontà di celebrare degnamente un così importante anniversario.

Il programma delle celebrazioni del centenario è stato così progettato. La manifestazione filatelica non competitiva, ad ingresso libero ed a tema sportivo, avrà luogo in Como, via Cesare Battisti n. 8, presso il Centro Cardinal Ferrari, alle spalle del salone principale all’ingresso, nei giorni 14, 15 e 16 novembre. La tematica è stata scelta in memoria delle origini sportive del Club Esperia. Prevista l’apertura al pubblico nei tre giorni con orario continuato 10-18.

Verrano esposte una selezione di rare cartoline d’epoca di Como, una selezione dei trofei e delle coppe conquistate dagli atleti Esperia nei decenni passati, vari esempi di fermodellistica, in memoria della sezione che a suo tempo fu attiva all’interno del Club e grazie alla collaborazione dell’Associazione Como in Treno. Più alcune delle migliori collezioni filateliche italiane a tema sportivo, ottenute grazie alla collaborazione dell’associazione nazionale UICOS, altre collezioni locali di soci di Como e del Circolo Canturium di Cantù. Inoltre una collezione su Como, la città, i personaggi e le attività sociali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.