Festival di Locarno, al lavoro il nuovo direttore

piazza Grande Locarno

Il consiglio di amministrazione del Locarno Film Festival ha scelto all’unanimità Giona A. Nazzaro come nuovo direttore artistico. Delegato generale della Settimana Internazionale della Critica della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia dal 2016, Nazzaro, giornalista e critico cinematografico, è autore e curatore di monografie dedicate a registi come Gus Van Sant, Spike Lee e Abel Ferrara. Fino alla fine dell’anno rimarrà presidente Marco Solari, che poi passerà il testimone del festival locarnese a Nazzaro.
Di recente, ai microfoni della trasmissione di cinema di RadioTre Rai Hollywood party Giona Nazzaro ha dichiarato di voler ripartire con il festival in presenza da piazza Grande di Locarno l’anno prossimo, ovviamente Covid permettendo. «Quest’anno il festival ha trovato una interessante strada intrecciando offline e online ma ovviamente adesso il grande compito che ci spetta è la sfida di realizzare un festival vero in presenza con i film, con gli ospiti e il pubblico e nel rispetto dei vigenti protocolli».
Locarno è da sempre un punto di vista imprescindibile per la cinematografia d’autore e indipendente, ha sempre mantenuto la capacità straordinaria di essere presente su più piani, dall’attualità alla ricerca lasciando le porte aperte alle novità e ai nuovi linguaggi.
Ai conduttori della trasmissione il neodirettore ha confessato di sognare una retrospettiva dedicata al regista e sceneggiatore tedesco Werner Schroeter, comprensiva dei suoi lavori televisivi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.