Focalaio Covid a Orgosolo, mascherine h24 anche all’aperto

Stessa ordinanza nel comune di Silanus

(ANSA) – NUORO, 31 AGO – Dopo Sassari e Macomer anche i sindaci di Orgosolo e Silanus per frenare l’avanzata del Covid-19 hanno firmato un’ordinanza che rende obbligatoria la mascherina 24 ore al giorno anche all’aperto: fino al 13 settembre nel primo paese, fino al 16 nel secondo. Un provvedimento che si è reso necessario dopo la crescita del numero dei contagi negli ultimi giorni, arrivato al momento a 15 casi a Orgosolo e 6 a Silanus. La decisione per Orgosolo, dove si registra il maggior focolaio nel Nuorese, arriva dopo un confronto avvenuto stamattina tra il sindaco Dionigi Deledda e le autorità competenti. "Sentita l’Ats, la Prefettura di Nuoro e alcuni medici di base, e considerato l’incremento dei casi positivi nel territorio comunale, si rende necessario adottare misure più restrittive al fine di contenere la diffusione del Covid 19 – scrive Deledda in un comunicato – Per questo motivo adottiamo un’ordinanza con ulteriori misure urgenti per la tutela della salute pubblica: l’obbligo di utilizzo delle mascherine anche all’aperto h 24 sino al 13 settembre". Stessi contenuti per l’ordinanza adottata a Silanus. "In tutte le ore della giornata è fatto obbligo sull’intero territorio comunale l’uso di mascherine protettive delle vie respiratorie in tutti i locali aperti al pubblico, nonché negli spazi pubblici come piazze, slarghi, vie, parchi, eccettera – fa sapere il sindaco Gian Pietro Arca – Con l’ordinanza si sospendono anche tutte le manifestazioni culturali sia al chiuso che all’aperto fino al 16 settembre". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.