Fondazione Cariplo, oggi l’ultimo giorno di Guzzetti

Giuseppe Guzzetti

Giuseppe Guzzetti, proprio quest’oggi, nella giornata del suo 85esimo compleanno cede la presidenza della Fondazione Cariplo, di cui è stato il numero uno dal 5 febbraio 1997 al 2019. E c’è chi, in questa ricorrenza particolare, vuole tributare il giusto merito all’uomo, al professionista e al filantropo che tanto ha fatto anche per la provincia di Como. Si tratta del presidente della Bcc Brianza e Laghi Giovanni Pontiggia, che parte da un ricordo fondamentale legato al passato. «Era il 21 agosto del 1995 quando nell’ufficio di presidenza dell’allora numero uno di Villa Saporiti, Giuseppe Livio, indicai il nome dell’avvocato Guzzetti quale componente da designare per la commissione centrale di beneficenza della Fondazione Cariplo. Un’indicazione – spiega il presidente Pontiggia – che il sottoscritto (allora vicepresidente provinciale, ndr) sostenne per le indubbie capacità, le qualità morali e professionali indiscusse di Giuseppe Guzzetti. Oltre che per il forte legame che l’avvocato ha sempre dimostrato con il territorio comasco. Una figura che aveva dunque tutti i requisiti per fare bene e per rappresentare in maniera decisa gli interessi del territorio lariano. Un ricordo che mi è subito tornato in mente proprio in questa occasione particolare».
«Sia il sottoscritto che il presidente Livio – nonostante l’opposizione delle minoranze che ricorsero al Tar della Lombardia per presunte questioni procedurali che non ebbero però seguito – eravamo assolutamente certi di quella scelta (tale designazione rientra tra i compiti di Villa Saporiti). I fatti ci hanno dato ampiamente ragione. Basta vedere quanto è stato fatto sotto la sua presidenza, non solo per il nostro territorio».
L’ultimo finanziamento di rilievo, arrivato durante l’era della giunta Lucini, ha portato in città ben 5 milioni di euro nell’ambito dei progetti emblematici per la riqualificazione del compendio di Villa Olmo. Operazione tutt’ora in corso. «Il mio augurio è che il nostro territorio non si scordi troppo in fretta di questa grande figura – conclude Giovanni Pontiggia – Accanto a questo giusto tributo sono anche contento di aver dato, assieme alle altre Bcc del territorio, il primo contributo, come banche, alla realizzazione del primo progetto di Guzzetti, ovvero la nascita della Fondazione provinciale della Comunità Comasca, soggetto che si è poi replicato anche nelle altre province». E proprio su quest’ultimo aspetto interviene l’ex presidente della Provincia di Como Giuseppe Livio. «La sua nomina a presidente, dal 1997, ha poi segnato un’ulteriore svolta fondamentale. Dal 1998 infatti la Fondazione Cariplo si è trasformata a tutti gli effetti in quel soggetto dedicato al finanziamento di progetti meritevoli. Inoltre sempre Guzzetti ha spinto per la costituzione delle fondazioni provinciali delle comunità. Arrivando così a creare un meccanismo in base al quale i progetti di grande respiro e alto rilievo venivano valutati ed eventualmente finanziati direttamente dalla Fondazione. Per quelli invece altrettanto meritevoli, ma magari di impatto minore, si ricorreva appunto alla gestione del progetto da parte delle fondazioni provinciali delle comunità», conclude Livio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.