Fondi per aumentare i posti letto. Ats Insubria riceverà 540mila euro

Vaccinazioni

Regione Lombardia stanzia quattro milioni di euro per aumentare i posti letto negli ospedali fino al 30 marzo. Un’esigenza che nasce dalle patologie legate all’influenza e al freddo invernale. L’Ats dell’Insubria, alla quale fa capo la provincia di Como, riceverà a tal fine la somma di 545mila euro. «Questo stanziamento straordinario riguarda soprattutto le strutture di Pronto soccorso – spiega Giulio Gallera, assessore al Welfare di Regione Lombardia – e garantisce la possibilità di accogliere un maggior numero di pazienti in stato di ricovero nei vari reparti o di osservazione temporanea». Un’operazione dunque studiata appositamente. «Si tratta di una risposta concreta al rischio di sovraffollamento delle corsie – aggiunge sempre l’assessore Gallera – Le risorse sono state suddivise per Ats e verranno destinate agli ospedali in base ai singoli progetti presentati. Progetti che devono indicare in modo esplicito il numero dei nuovi posti letto temporanei a disposizione per patologie climatiche e influenzali del periodo». Per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale, spiega Gallera, fino ad ora sono state distribuite 1,2 milioni di dosi di vaccini ai medici di medicina generale. L’anno scorso il picco influenzale è stato registrato all’ultima settimana di gennaio, con un’incidenza di sedici persone colpite ogni mille abitanti. E in provincia di Como, in base agli ultimi dati, sono 61mila i comaschi che hanno effettuato la vaccinazione antinfluenzale nel primo mese della campagna per prevenire il virus. Il dato, secondo le rilevazioni dell’Ats Insubria, è in crescita rispetto allo scorso anno. Sarà ancora possibile effettuare l’iniezione preventiva per tutto il mese di dicembre. Tra i vaccinati, quasi 52mila sono appartenenti alla fascia degli over 65, mentre gli altri sono bambini e adulti fino a 65 anni, soggetti a rischio o persone che svolgono servizi di pubblica utilità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.