Forse la pioggia all’origine dell’incidente mortale sui monti di Cavargna: non si farà l’autopsia

Como, Tribunale

Potrebbero essere stata la pioggia e la strada diventata di conseguenza fangosa e scivolosa, le cause dell’incidente mortale che nella serata di giovedì è costato la vita al 70enne di Cavargna.

L’uomo, al volante del suo fuoristrada Suzuki, stava raggiungendo un gregge in quota, sui monti sopra Cavargna, a circa 1300 metri di altezza. L’incidente sarebbe avvenuto in prossimità di un tornante. L’auto sarebbe uscita di strada, probabilmente dopo essere scivolata, iniziando a rotolare per un centinaio di metri. Per il 70enne di Cavargna non c’è stato nulla da fare.

Le ferite rimediate nel ribaltamento dell’auto che rotolava lungo il precipizio (che pare abbia colpito anche un albero) gli sono state fatali. Il suo corpo è stato recuperato nel corso della serata dal soccorso alpino. La notizia dell’accaduto è stata segnalata al magistrato di turno in procura a Como che ha restituito il corpo alla famiglia senza effettuare l’autopsia. La ricostruzione è stata affidata ai carabinieri della compagnia di Menaggio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.