Fratture e frammenti, Lugano si interroga sulla peste del XXI secolo

Fabiano Alborghetti, foto di Iadina Bischof

Giovedì 25 febbraio alle 18.30 si svolgerà in rete il nuovo appuntamento del ciclo della “Casa della letteratura per la Svizzera italiana” di Lugano dal titolo “Fratture e frammenti. Scrivere la nuova peste”. Il dibattito sarà animato da Guenda Bernegger, Francesco M. Cataluccio, Laura Di Corcia e Ruth Gantert. Il 2020 è stato l’anno che ha sconvolto il mondo. Il 2021 ne vede ancora gli strascichi. Covid, pandemia, lockdown sono le aliene terminologie diventate di dominio pubblico. Il metro di giudizio sulla realtà è cambiato e anche la letteratura si interroga, anche alla luce di precedenti illustri come “La peste” di Camus, sulle possibilità di raccontare i nostri tempi. Info: www.casadellaletteratura.ch. L’associazione è presieduta dal poeta Fabiano Alborghetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.