Fugge al controllo dei documenti e trascina un agente per 50 metri

Il tribunale di Como

Non ha fatto nulla per evitare di attirare l’attenzione. Compreso iniziare a suonare il clacson poco fuori dal centro di Cernobbio quando erano le 20 di sabato. Una pattuglia della polizia provinciale ha quindi deciso di avvicinarsi e controllare la regolarità dei documenti. Verifica che non è stata gradita dall’uomo al volante della vettura (una Opel Karl) che non ha trovato di meglio che alzare il finestrino dell’auto (incastrando il braccio dell’agente) per poi ripartire trascinandoselo dietro.

L’epilogo non poteva essere che l’arresto. Sul posto è infatti arrivata una “gazzella” dei carabinieri di Cernobbio che l’ha bloccato (con l’aiuto del collega dell’agente rimasto ferito) e identificato. L’uomo è finito in manette e questa mattina è stato processato per “direttissima” in tribunale con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza. Come non bastasse, infatti, l’etilometro ha rivelato una presenza di alcol nel sangue oltre tre volte il consentito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.