Fugge dalla comunità di recupero. In carcere un membro della baby gang

Carcere Minori Beccaria Milano

Fuggito più volte dalla comunità di recupero alla quale era stato affidato, uno dei minorenni accusato di essere un componente della baby gang di Como è stato ritrovato dai carabinieri a casa sua, a Montano Lucino.
Il ragazzino, su disposizione del giudice, è stato pertanto arrestato e trasferito al carcere minorile Beccaria di Milano.
Il minorenne era uno dei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare eseguita a fine gennaio nei confronti di ben 17 giovanissimi. Dopo un primo periodo in carcere, il giudice gli aveva concesso un alleggerimento della misura cautelare, affidandolo a una comunità di Peschiera Borromeo, in provincia di Milano. Da qui però, senza autorizzazione, il ragazzino si è allontanato più volte, tanto che il 21 febbraio scorso il Tribunale dei minorenni di Milano ha deciso di disporre nuovamente il trasferimento in carcere del giovanissimo.
I carabinieri della compagnia di Cantù e della stazione di Lurate Caccivio, incaricati di eseguire l’ordinanza del giudice, hanno avviato le ricerche del ragazzino, rintracciato nella sua abitazione a Montano Lucino e subito trasferito in carcere al Beccaria. La baby gang di Como, come ricostruito da polizia e carabinieri, ha seminato il panico per mesi a Como, soprattutto tra i coetanei dei giovanissimi coinvolti. I ragazzi fermati sono accusati a vario titolo di rapina, furto aggravato, ricettazione, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.