Funghi raccolti, fino a novembre controlli gratis garantiti da Ats Insubria

Funghi porcini

Passione per i funghi commestibili senza rischi per la salute, con l’aiuto degli esperti. Fino a novembre sono attivi gli sportelli micologici del Dipartimento di Igiene e prevenzione sanitaria di Ats Insubria, dove è possibile far valutare – gratuitamente – da personale specializzato i funghi raccolti nei boschi. Ispettori micologici faranno l’esame dei funghi consegnati per fornire la certificazione micologica prevista, con il giudizio di commestibilità. Per quanto riguarda la provincia di Como, gli sportelli sono operativi nelle sedi territoriali di Como (via Castelnuovo, 1), Cantù (via Cavour, 10) e Menaggio (Villa Govone, a Loveno). Info su orari e giorni di apertura sul sito www.ats-insubria.it. Nel 2018, agli sportelli dell’Ats Insubria sono stati esaminati 205,70 kg di funghi, 68 dei quali confiscati perché giudicati non mangerecci, deteriorati, velenosi o tossici (mortali) e quindi distrutti. «Ricordiamo ai cittadini che è necessario che i funghi, sottoposti al controllo, siano freschi, interi e con tutte le parti essenziali al riconoscimento – spiega Giovanni Redaelli, tecnico coordinatore micologo di Ats Insubria – Devono, inoltre, essere presentati in contenitori rigidi e forati, separando eventuali specie diverse. Tutto il raccolto deve essere sottoposto all’esame di commestibilità, in tempi molto ristretti». Negli ultimi anni si è registrato un incremento di intossicazioni: 7 casi nel 2017 e 22 nel 2018.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.