Furti al Campo Coni di Camerlata. La denuncia degli arbitri di calcio

Lettera all’assessore
Una lettera all’assessore allo Sport, Stefano Molinari, dall’Associazione Arbitri di Como per denunciare il degrado della struttura e per chiedere più vigilanza, considerato il forte incremento di furti negli spogliatoi. «Scriviamo per informare che nelle ultime due settimane siamo stati vittime di numerosi furti avvenuti nello spogliatoio del campo Coni» scrive l’Associazione, in rappresentanza dei suoi arbitri che frequentano la struttura.
«Ci siamo sempre fidati a lasciare

i nostri indumenti (scarpe, pantaloni, felpe e giacche) e oggetti elettronici (telefonini e iPod) all’interno dello spogliatoio, ma al nostro ritorno, a turno, siamo stati derubati dei suddetti vestiti e apparecchi» prosegue la denuncia. Dopo aver visto sparire oggetti di valore, infatti, gli arbitri hanno portato in campo con loro i beni più costosi. «A quel punto, sono spariti i vestiti», aggiungono.
«Dubitiamo che questi furti vengano commessi da atleti frequentanti lo stesso campo – conclude l’Aia di Como – Siamo, allo stesso tempo, quasi certi che siano piccoli delinquenti provenienti dall’esterno, che non avrebbero alcun diritto a entrare: dal nostro Comune noi ci attendiamo la tutela che ci spetta».

Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.